Nuvola rossa

1 Stella2 Stelle3 Stelle4 Stelle5 Stelle (2 voti, media: 5,00 di 5)
Loading...

Cari lettori, non vi impressionate, non parleremo del mitico eroe indiano Nuvola Rossa. Nel numero di febbraio 2007 parlammo diffusamente della chiusura del Centro Informagiovani e lanciavamo una profezia, bene, anzi male, a distanza di qualche mese questa si è avverata. La chiusura di Informagiovani era solo un pretesto per stipulare una nuova convenzione con il Cosorzio “Nuvola” di Francavilla Fontana. Il cerchio è ormai chiuso, ogni spazio possibile e immaginabile è stato occupato da figli, cognati, amici, fidanzati delle amiche che tanto si sono adoperata in campagna elettorale per far vincere il centro sinistra, ancora peggio si è preparato questo spazio per qualche impiegato che in questi due anni non è stato accontentato.
Leggiamo le motivazioni dell’assessore al ramo: “La motivazione di fondo della chiusura del Centro sta negli alti costi che questa agenzie hanno chiesto per fornire dei pacchetti di servizi minimi, con spese di circa 33mila euro annui. Informagiovani sarà sostituito da un altro Sportello che sarà ubicato in un’area della stessa casa comunale (per cui non saranno più spesi soldi per altri locali), più visibile a tutti: si tratta del SOCEC (Sportello Socio Economico Culturale), che ci consentirà di fornire servizi con costi minimi che si aggireranno intorno ai 3mila euro all’anno. Dunque, un bel risparmio per la nostra Amministrazione, impegnata nel risanamento del Bilancio per riportarlo nella norma”.
E’ previsto anche che questa nuovo sportello offra servizi ai cittadini attraverso banche dati, orientamento del lavoro e su eventi sociali e culturali in campo regionale e nazionale. Sarà affiancato anche da uno Sportello Informativo per l’imprenditoria No Profit che fornirà informazioni sul Welfare e sostegno alle cooperative no profit.
Se questo fosse il vero scopo del SOSEC sarebbe una gran cosa, ma dubitiamo che serva solo per questo!
Quanto sono lontane le promese elettorali: “faremo tutto in totale trasparenza”, ci si era impegnati anche nel non fare favoritismi.
Qualcuno può spiegare ai cittadini perché tutti i posti e gli spazi sono stati occupati, come diceva il divino Totò da parenti e affini di chi governa la città?

Autore: Redazione Ceglie Plurale

Redazione Ceglie Plurale

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.