Faggiano orgoglioso di giocare per Brindisi

1 Stella2 Stelle3 Stelle4 Stelle5 Stelle (Nessun voto)
Loading...

Quindici anni trascorsi lontano da casa, giocando anche sui campi della massima serie di pallacanestro, oltre che in Legadue, collezionando successi che fanno parte del suo palmares; quindi, il ritorno nella sua terra – «ma non è una scelta di vita, solo la voglia di contribuire alla scalata alla massima serie di Brindisi – ed il «sì» alla società che lo inseguì inutilmente quand’era quindicenne alla quale si è legato con lo stesso entusiasmo con il quale partì verso Caserta, dove con coach Marcelletti seppe conquistarsi le prime gratificazioni. Damiano Faggiano a trent’anni sprizza energia da tutti i pori, ha voglia di confrontarsi anche in un campionato che ha palcoscenici diversi da quelli cui era abituato. «Stiamo lavorando benissimo ed i primi riscontri li stiamo già registrando – afferma l’ala-guardia cegliese, dimostrando grande personalità in ogni movimento che compie -. È trascorsa solo una settimana ma posso assicurarvi che chi ha costruito questa squadra ha messo su un bel “giocattolo”, veramente una gran bella cosa. Lo dico con estrema sincerità. Di squadre ne ho avute tante, ma questa mi sembra eccellente, sotto tutti i punti di vista». Coach Valdi Medeot ha appena iniziato a creare qualche schema per la sua nuova squadra, atteso che sabato e domenica la Prefabbricati sarà chiamata al primo test con team della stessa categoria. L’entusiasmo profuso da tutti i giocatori è un ottimo viatico per la stagione che sta per iniziare. «Si è venuta a determinare una situazione che mai mi sarei aspettato di trovare: tanta gente che segue il nostro lavoro in palestra». Disagio? Troppa pressione? «No, assolutamente. Anzi, per noi un incentivo a dare sempre più – continua Faggiano -. Tutti noi ci stiamo cominciando a preparare psicologicamente al debutto nel palaElio. Ce lo immaginiamo stracolmo, come l’ho visto nei filmati del playoff o come quando venne a giocare l’Italia. Qualcosa che mette i brividi». Strano, che dopo aver vinto tanto, anche a livello europeo, Faggiano «senta» il debutto al plaElio! Poi, da ragazzo schivo qual è, l’ala-guardia cegliese sposta l’attenzione sui suoi compagni di viaggio. Parla volentieri di Andrea Camata. «Può “spaccare”, perché ne ha tutte le peculiarità, se sarà giustamente tutelato – asserisce Faggiano -. Lui, però, potrebbe essere penalizzato da arbitraggi poco attenti. È chiaro che nello scontro con avversari più piccoli di parecchi centimetri e meno prestanti a soccombere saranno gli altri, perché lui è molto, ma molto forte. Per me è stata una bellissima sorpresa vederlo lavorare. Lo sto scoprendo giorno dopo giorno e vi assicuro che, spalle al canestro, è davvero tantissimo bravo. Fra l’altro ha un bel gancio cielo ed ha un altrettanto poderoso “arresto e tiro”». Damiano Faggiano parla di Andrea Camata con toni entusiastici, così come è soddisfatto di tutti gli altri suoi nuovi compagni. «È stato allestito un roster che può vantare un perfetto cocktail – sostiene -. È fatto di gente che sa perfettamente integrarsi, perché di talento, di grande personalità e professionalità. A mio avviso, questa squadra, in “campo aperto”, con un quintetto che all’occorrenza potrebbe essere anche “abbassato”, con Paolo Giuliani, al centro, e quattro “piccoli” può fare sfracelli perchè in grado di esprimersi in velocità». È una Prefabbricati Pugliesi che può dunque avere molte facce. In ogni caso, questo è un gruppo che sta già «unendosi». L’altro giorno, tutti assieme, sono stati a cena presso l’«Entroterra», un agriturismo di Ceglie Messapica (in zona Fedele Grande») preso d’assalto dai «giganti» brindisini che hanno apprezzato moltissimo la cucina cegliese. Uno «spettacolo» anche per la gente di Ceglie quando i «giganti» sono andati in città a prendere un caffè.

Fonte: La Gazzetta del Mezzogiorno

Damiano Faggiano torna in A/1

1 Stella2 Stelle3 Stelle4 Stelle5 Stelle (Nessun voto)
Loading...

Il nostro cestista Damiano Faggiano, dopo alcuni anni passati in Sardegna, in forza alla squadra di pallacanestro della Banca Sarda che militava in B/2, è tornato a Caserta, la città che lo ha lanciato nel basket nazionale e internazionale per disputare il campionato di A/1.
Leggi tutto “Damiano Faggiano torna in A/1”