Gianrico Tedeschi a Ceglie: prova aperta il 28 febbraio

1 Stella2 Stelle3 Stelle4 Stelle5 Stelle (Nessun voto)
Loading...

Gianrico_Tedeschi.jpgDopo la tournèe col Tpp di “Smemorando” (Tricase, Brindisi e Ceglie Messapica 23, 24 e 25 febbraio) Gianrico Tedeschi e la sua compagnia – Artisti Associati – rimarranno in Puglia per provare il nuovo allestimento de Le ultime lune, testo e regia di Furio Bordon.
E’ uno dei rari casi in cui una compagnia decide di permanere nella nostra regione per riprendere o allestire uno spettacolo che poi girerà per tutta Italia. Un bell’esempio di, diremmo, teatro-commission che andrebbe approfondito perchè, se attuato più spesso, metterebbe in moto anche da noi l’Economia dei teatri pugliesi.
Gianrico Tedeschi, dunque, con il Teatro Pubblico Pugliese ha chiesto al Comune di Ceglie Messapica (ultima data della tournèe) la disponibilità – subito concessa – del teatro comunale, dove rimarrà il 26, 27 e 28 febbraio prossimi in una sorta di residenza permanente. Martedì 28, alle 21.00, andrà in scena la prova aperta de “Le ultime lune”, ad ingresso libero per l’intera cittadinanza.

Lucia Ileana Sapone
Ufficio Stampa e Comunicazione
TEATRO PUBBLICO PUGLIESE
Via Imbriani, 67 70121 – Bari
0805580195
[email protected]
Teatro Pubblico Pugliese

Le Ultime Lune
Scarica il testo completo: Le Ultime Lune (PDF)

Le ultime lune, scritto da Furio Bordon nel 1992, ha ricevuto il Premio IDI nel 1993, ed è stato portato al successo nella Stagione 1995/1996 da Marcello Mastroianni. È stata la sua ultima interpretazione da molti definita leggendaria e grazie alla quale il testo è stato conosciuto e apprezzato dal pubblico e dalla critica in tutto il mondo: nei quattro anni successivi dodici traduzioni e altrettanti allestimenti hanno replicato all’estero il successo dell’edizione italiana. A Bruxelles ”Le ultime lune” ha vinto il Prix de Theatre come migliore spettacolo dell’anno, a Santiago del Cile ha ottenuto la nomination come migliore testo, a Madrid la critica lo ha accolto unanimemente come una delle più belle commedie scritte negli ultimi anni e giudizi analoghi si sono ripetuti in molte altre città europee e americane. Oggi ”Le ultime lune” torna in Italia per una precisa scelta del suo autore il quale, assumendosi anche la responsabilità della regia e presentando per la prima volta il testo nella sua versione integrale, lo affida alla genialità di un altro grande interprete: Gianrico Tedeschi. Dall’incontro con questo straordinario uomo di teatro è maturata nell’autore la decisione di riprendere una commedia che sembrava non più proponibile in Italia dopo la memorabile edizione con Marcello Mastroianni. Non è stata una decisione facile, ma è nata nel modo giusto, nel segno di una grande stima per l’interprete di oggi e di un grande affetto, da noi tutti condiviso, per l’interprete di ieri.